ACCOMPAGNAMENTO ALL’AUTONOMIA

PROGETTO “LA CASA DI VIA DI VITTORIO”

La Cooperativa Sociale Lavoro e Solidarietà, a partire dalla propria esperienza, maturata in percorsi educativi di accompagnamento all’emancipazione personale e all’inclusione sociale di soggetti in situazione di fragilità, realizza il seguente progetto a favore di nuclei sottoposti a sfratto esecutivo sul territorio comunale di Como.

In particolare, attraverso la presa in carico della gestione diretta di un appartamento comunale (sito in via Di Vittorio 29/31) la Cooperativa, in collaborazione con i Servizi Sociali, risponde non solo alla problematica del bisogno abitativo contingente (attraverso una accoglienza temporanea e transitoria) ma anche alla promozione delle abilità e degli strumenti necessari a realizzare un effettivo reinserimento sociale, di soggetti in carico ai servizi sociali e dei loro nuclei famigliari.

L’appartamento in oggetto, sito in via Di Vittorio, reso disponibile dal Comune di Como in uno dei quartieri considerati come “storicamente difficili”, rappresenta uno degli strumenti messi in campo per rispondere alla situazione, di mancanza di alloggio contingente, del nucleo familiare in carico. La costruzione di un’alleanza con gli adulti del nucleo familiare è invece lo strumento chiave su cui lavorare per la realizzazione degli obiettivi concordati, di volta in volta, con i referenti dei Servizi Sociali invianti. Il progetto di ciascun nucleo familiare è dunque orientato a promuovere e sostenere l’attivazione personale dei soggetti maggiorenni affinchè, secondo le proprie possibilità, possano avviarsi in un percorso di autonomizzazione progressiva, che consenta delle ipotesi a lungo termine e l’uscita dall’appartamento stesso.

Obiettivi

 Il progetto promuove percorsi di emancipazione e progressiva costruzione delle competenze e capacità di autogestione (finanziaria, lavorativa) perché il periodo di accoglienza presso l’appartamento possa effettivamente rappresentare un ponte verso l’autonomia nei vari campi della propria vita.

Modalità di lavoro

I nuclei familiari in carico sono accompagnati da figure educative che avranno il compito di presidiare la tensione verso gli obiettivi dei singoli interventi concordati con i Servizi Sociali; queste figure garantiscono il sostegno agli ospiti durante la convivenza, promuovono l’acquisizione e il passaggio di valori come il rispetto delle regole, delle diversità; stimolano i soggetti alla realizzazioni degli impegni concordati, accompagnano le famiglie ad acquisire le competenze necessarie per raggiungere l’autonomia auspicata; facilitano il collegamento e il coinvolgimento delle risorse presenti sul territorio, aiutano i nuclei famigliari nel rapporto con il Servizio Sociale.